INTRODUZIONE

Carissimi lettori, vorrei illustrarvi i motivi per cui ho intrapreso, con passione ed entusiasmo la creazione di uno store di profumi equivalenti d’autore e in particolare quelli di nicchia (la mia vera passione). Vi dirò subito che non è necessario conoscere la composizione di un profumo o la sua classificazione all’interno di una famiglia di appartenenza per scegliere un profumo che vi piaccia, quello che vi guida naturalmente nella scelta è prima di tutto il vostro naso.
Da anni i profumi vengono copiati, lo sappiamo bene, ricordo banchi di mercato con bottiglie dozzinali e nomi improbabili, non oso immaginare cosa ne potesse uscire fuori aprendo la convenzione…. prodotti fabbricati chissà dove, chissà da chi, che vogliono essere un plagio a tutti gli effetti per spingervi a comprare a un decimo del prezzo dell’originale ma anche meno un prodotto che non è degno di essere spruzzato nemmeno dentro l’abitacolo della vostra auto o nel vostro bagno, contiene quasi sicuramente sostanze che sfuggono ad ogni controllo qualità e quindi fanno male alla salute e all’ambiente, e sopratutto…. puzzano!

PROFUMI ALLA SPINA

Quello a cui mi sono appassionato è la profumeria “alla spina”, privata di ogni orpello di marketing e packaging, in una confezione essenziale ricaricabile, che identificano i profumi venduti generalmente per “numero”. Li troviamo su canali di distribuzione alternativa, come centri estetici e parrucchieri e ultimamente le farmacie, in cui vi viene consegnata una semplice brochure che associa il profumo in questione (stavolta con un nome di fantasia) a una famiglia di appartenenza e relativa sottocategoria. O ancora, alle catene di abbigliamento della grande distribuzione che da un pò vendono, insieme agli abiti, anche profumi con il logo della loro azienda e nomi semplici (white, black, rose, etc..), passando anche per un famoso discount tedesco che produce anch’esso le sue belle copie di profumi famosi a una frazione irrisoria di prezzo.
I punti vendita di profumi equivalenti sono in esponenziale aumento, e non sempre si tratta di bufale. Mi spiego. Prima di tutto, non si tratta di un plagio, altrimenti questi negozi non potrebbero aprire, o sarebbero stati già chiusi e sequestrate le loro merci. Questo perché non esiste un profumo registrato, inteso come una formulazione di essenze che danno vita a un profumo: esiste un nome registrato per un profumo. Quindi, se io non sono Dior, non posso vendere il mio “J’Ador” di Dior, perché J’Ador è un nome brevettato. Inoltre, sebbene le note olfattive siano rese note dagli stessi produttori, nessun profumiere vi svelerà mai l’esatta composizione degli ingredienti dei suoi profumi, cioè l’INCI, è sempre molto vago per non dire criptico. Quello che fa di un profumo la differenza rispetto ad un altro, è non solo il tipo di olio essenziale e/o di molecola di sintesi, ma la percentuale di oli essenziali in esso contenuto, e la loro miscelazione, e questi ingredienti non devono essere noti, e appaiono, nell’INCI, con il termine di “fragrance” o semplice “parfum”. Il resto, è acqua, alcool, e conservanti. Ma i profumi possono essere ricreati (definiti DUPE) e questa cosa si fa abitualmente nei laboratori di tutto il mondo, e non è detto che si arrivi a risultati tremendi, anzi.

I DUPES

Dupe è un termine inglese che indica la copia di un prodotto di marca famoso. Ma perché comprare un dupe, se posso avere l’originale? Per il prezzo ovviamente! Se il dupe è fatto bene posso spruzzarmi la fragranza più volte al giorno, o metterlo quando vado a fare la spesa, o se voglio passare una serata tranquilla in casa e sentirmi il profumo che mi fa stare bene con me stessa/o. In tempi di crisi, la cosa può rivelarsi davvero vantaggiosa! Oppure, per arricchire la mia collezione di profumi senza dover spendere una cifra o se amo cambiare profumo a periodi o se mi stanco di un profumo specifico.
Ecco perché, ho dato vita ad uno store di profanazioni dove offrire a costi vantaggiosi i migliori (ovviamente è una valutazione personale) dupe prodotti in Italia e all’estero. Quindi vi suggerirò di volta in volta le mie scoperte in fatto di dupes meritevoli. Ci sono dei dupes davvero ben fatti, a volte fatti persino meglio degli originali, o comunque dei dupe che si avvicinano davvero in modo quasi perfetto all’originale, o che lo ricordano comunque in modo evidente, anche se non sempre hanno la stessa persistenza ma…. diciamo la verità! Chi se ne importa, se un profumo lo pago un decimo, non è un grave problema!
Ma i dupes che mi affascinano di più sono quelli di nicchia, dei profumi veramente eccezionali dal punto di vista olfattivo che hanno costi alti (200,00 – 300,00 euro) ed alcuni arrivano anche a cifre di circa 1000,00 – 1200,00 euro. Tutti i dupes presenti nello store vengono testati sia personalmente che da altri appassionati per più giorni, e solo dopo una valutazione più che positiva vengono acquistati dalla casa profumeria e messi in vendita ad un costo molto vantaggioso.
Pertanto tutti i prodotti sono testati per garantirne la qualità, l’Inci, la provenienza e il costo. Ad oggi Nuvens Profumazioni, conta più di 100 profumi d’autore e 30 profumi di nicchia.

Vi invitiamo a venirci a trovare per testare la validità dei Dupes di Nuvens Profumazioni.
Il nostro store è a Barletta, in Via Roma, 173

La prova è sempre gratuita!